ESTI | danzanti non professionisti

fotografie Margherita Masè

Crediti

laboratorio e azione coreografica
conduzione laboratorio e coreografia Paola Bianchi

Esti, in greco antico è la forma della terza persona dell’indicativo del verbo essere. Una affermazione, una dichiarazione di esistenza, una asserzione apofantica.
Caratteristica primaria della mia ricerca è la necessità di svincolare la trasmissione della danza dalla perfezione del modello, del corpo del maestro. La democratizzazione della modalità di trasmissione che sto sperimentando consente a qualunque corpo di incarnare qualsiasi postura e movimento assumendoli individualmente svincolati dall’insoddisfazione di un risultato fissato a priori.
Il laboratorio è finalizzato a un’azione pubblica in spazi non teatrali.
ESTI può essere rivolto a: ragazze e ragazzi o adulti