ESTI | non vedenti e ipovedenti

fotografie Giulia Ferrando

Crediti

laboratorio e azione coreografica
conduzione laboratorio Paola Bianchi
in collaborazione con Marta Bichisao

ESTI prevede una fase laboratoriale di confronto e indagine sulla possibilità di trasmissione del movimento nella più completa assenza di visione di colui che trasmette. Il corpo del maestro e il suo modo di muoversi nello spazio, anche in assenza di azione coreografica, possono infatti trasmettere una qualità di movimento. Cosa accade quando la possibilità di visione viene a mancare completamente? I suoni e le luci possono guidare un orientamento collettivo all’interno dello spazio d’azione? Come si sviluppa la consonanza tra chi agisce in assenza di visione?
Il laboratorio si concluderà con una performance.