In scena

Visualizza articoli per tag: Palermo

Domenica, 05 Settembre 2021 10:31

4canti + Quattro Canti al Festival Prima Onda 2021

Muxarte / Giuseppe Muscarello

4canti + Quattro Canti

mercoledì 13 ottobre h 19.00 proiezione video
concept e danza Giuseppe Muscarello
camera operator/editor Bernando Giannone
produzione Muxarte/PinDoc
in collaborazione con Spazio Franco

h 19.30 spettacolo
di Giuseppe Muscarello
con Giuseppe Muscarello e Pierfrancesco Mucari
musiche di Pierfrancesco Mucari e Serena Ganci
produzione PinDoc / Muxarte
con il sostegno di Regione Sicilia, MiC
in collaborazione con Spazio Terra e Spazio Franco

Palazzo Steri, Piazza Marina - Palermo

Festival Prima Onda

INFO E PRENOTAZIONI

Pubblicato in In scena
Sabato, 04 Settembre 2021 10:25

Clorofilla al Festival Prima Onda 2021

Alessandra Cristiani

Clorofilla

progetto e performance Alessandra Cristiani
ambientazione fotografica Elena Rosa
fotografia Daniele Vita
materiali sonori e voce Marcello Sambati
luci Gianni Staropoli
produzione PinDoc
in collaborazione con Lios
con il sostegno di Armunia Festival Costa degli Etruschi e Officina Dinamo. fucina creativa
con il contributo di La società dello spettacolo associazione di cultura, Centro di Residenza Foligno InContemporanea
con il sostegno di MiC, Regione Siciliana

“Progetto promosso dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale - Direzione Generale per la Promozione del Sistema Paese, in collaborazione con la Direzione Generale Spettacolo del Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo, nell’ambito del progetto “Vivere all’italiana sul palcoscenico”.

lunedì 11 ottobre h 20.00
Spazio Tre Navate / Cantieri Culturali alla Zisa, Via Paolo Gili 4 - Palermo
Con la partecipazione live di Marcello Sambati

Festival Prima Onda

INFO E PRENOTAZIONI

Pubblicato in In scena
Domenica, 22 Agosto 2021 14:32

Anapoda a PATAPÙM Minimo Teatro Festival

Sabrina Vicari / Federica Aloisio

Anapoda

di e con Sabrina Vicari e Federica Aloisio
musiche Angelo Sicurella
costumi Consuendi
produzione Pindoc/ Vicari/Aloisio
con il sostegno di Limone Lunare, Atelier 12 e Piccolo Teatro Patafisico
con il contributo di MiC e Regione Siciliana

domenica 12 settembre h 11.30
Piccolo Teatro Patafisico (PataSala), Via Gaetano la Loggia 5 - Palermo
ingresso gratuito fino a esaurimento posti

PATAPÙM Minimo Teatro Festival 2021


MAGGIORI INFORMAZIONI

 

Pubblicato in In scena
Etichettato sotto
Lunedì, 30 Agosto 2021 14:29

Anapoda al Presente Futuro Festival

Sabrina Vicari / Federica Aloisio

Anapoda

di e con Sabrina Vicari e Federica Aloisio
musiche Angelo Sicurella
costumi Consuendi
produzione Pindoc/ Vicari/Aloisio
con il sostegno di Limone Lunare, Atelier 12 e Piccolo Teatro Patafisico
con il contributo di MiC e Regione Siciliana

venerdì 24 settembre h 21.00
Teatro Libero, Salita Partanna 4 - Palermo

Presente Futuro Festival


MAGGIORI INFORMAZIONI

 

Pubblicato in In scena
Etichettato sotto
Domenica, 22 Agosto 2021 14:13

Anapoda a PATAPÙM Minimo Teatro Festival

Sabrina Vicari / Federica Aloisio

Anapoda

di e con Sabrina Vicari e Federica Aloisio
musiche Angelo Sicurella
costumi Consuendi
produzione Pindoc/ Vicari/Aloisio
con il sostegno di Limone Lunare, Atelier 12 e Piccolo Teatro Patafisico
con il contributo di MiC e Regione Siciliana

sabato 11 h.17.30 settembre
Piccolo Teatro Patafisico (PataSala), Via Gaetano la Loggia 5 - Palermo
ingresso gratuito fino a esaurimento posti

PATAPÙM Minimo Teatro Festival 2021


MAGGIORI INFORMAZIONI

 

Pubblicato in In scena
Etichettato sotto
Lunedì, 07 Giugno 2021 09:33

“15 MINUTI DOPO” OPEN CALL

OPEN CALL per LABORATORIO INTENSIVO
condotto da Giovanna Velardi e Roberta Nicolai

 

Il laboratorio si svolge dal 19 al 24 LUGLIO 2021 dalle 10h alle 19h presso la sala prove del TEATRO BIONDO, PALERMO.
La call è rivolta a danzatori, danzatrici, performer, attori e attrici con ottima esperienza di lavoro con il corpo ed è finalizzato alla selezione di interpreti per la nuova produzione di Giovanna Velardi / PinDoc il cui debutto è previsto nell’autunno 2022.

LA PARTECIPAZIONE È GRATUITA.
I selezionati dovranno organizzarsi autonomamente per l’alloggio a Palermo.

MODALITA’ DI ISCRIZIONE
Gli interessati dovranno inviare due foto – figura intera e primo piano -, CV e link video da cui si evinca la propria preparazione corporea a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. entro il 5 luglio 2021.
Si invitano i candidati a segnalare eventuali competenze e abilità musicali e canore.

 

Se c'è qualcosa che questo tempo regala è quella percezione di incertezza e vulnerabilità dell'umano, del corpo come della mente. La paura, quello stato emotivo di repulsione e di apprensione in prossimità di un vero o presunto pericolo. E il suo opposto, quella sorta di arditezza temeraria e quasi disperata che talvolta nasce per istinto di conservazione in una situazione estrema.

Il progetto di ricerca indaga questa condizione ambivalente e disperata a partire dalla metodologia che Giovanna Velardi ha sviluppato e consolidato negli anni e che potenzia il corpo del danzatore e dell'attore sulla scena proprio a partire dall'uso che il corpo riesce a fare dell'esterno.

La coreografa Giovanna Velardi e la regista Roberta Nicolai hanno sperimentato una prima collaborazione nello stage realizzato a Tuscania all’interno della sezione Trasmissioni di Teatri di Vetro nel 2017. La collaborazione si è poi concretizzata nella produzione I broke the ice and saw the eclipse che ha debuttato nel 2021 al Festival Conformazioni
L’intreccio di tecniche coreutiche e coreografiche con le istanze drammaturgiche e teatrali di ogni gesto scenico è attualmente il campo di gioco condiviso e proposto.



Giovanna Velardi
Coreografa, direttrice artistica della Compagnia Giovanna Velardi e dell'associazione PinDoc (sostenuta dal MIBACT), di origine siciliana, si è formata in Italia ed in Francia studiando danza classica e contemporanea; è laureata al Biennio dell'Accademia Nazionale di Danza a Roma.
Nel 1997 si trasferisce in Francia, per una residenza presso Les Hivernales d'Avignon. Lavora con alcuni coreografi della Nouvelle Danse francese, tra questi Genevieve Sorin, della compagnia di Dominique Bagouet.
In Francia sviluppa la propria tendenza a lavorare sull'improvvisazione, ne trae alimento per esplorare le qualità del movimento. Nel 2000 fonda una prima compagnia a Marsiglia, distribuita in Francia e in Italia. Collabora con artisti e compagnie di chiara fama come Angelin Preljocaj, il regista Dominik Barbier per il quale crea e interpreta Ophelia- Enormous Room nel progetto «Hamlet Machine» di Heiner Muller. Nel 2004 crea «Cortocircuito» coprodotto dal Centro Coreografico Nazionale di Orleans. Nel 2006 collabora con il regista Nicolas Slawny alla creazione "Pupidda” sostenuta dal Ballet National de Marseille. Nel 2008 si trasferisce a Palermo e ottiene il sostegno del MIBACT e della Regione Sicilia per la Compagnia Giovanna Velardi da lei diretta, attuando anche molte collaborazioni, sia come coreografa, sia come compagnia: Teatro Massimo Bellini di Catania, Accademia Nazionale di Danza, Teatro Valle Occupato, Fondazione Orchestra Sinfonica Siciliana, Conservatorio di Musica di Palermo, dal 2015-17 è artista associata di Scenario Pubblico di Catania. Inoltre è partner del progetto europeo STRAW MAN (UOMO DI PAGLIA), in collaborazione con CIANT PRAGA, FEARLEES MARSIGLIA, IBI PALERMO.
Ha curato le rassegne Difronte/Attraverso percorsi di danza contemporanea per Nuovo Montevergini e Kursaal Tonnara danza presso la Tonnara Bordonaro di Palermo.
Giovanna Velardi si distingue per l'impegno politico e istituzionale nell'ambito della danza: Nel 2007 diventa membro del CID (Concilio internazionale di danza) dell’UNESCO, da' nascita al Tavolo Nazionale dei Coordinamenti e Reti della Danza Contemporanea, è il primo presidente di CORE (Coordinamento Regionale Lazio della Danza Contemporanea e Arti Performative), e nel 2009 è Commissario consultivo tecnico esperto di danza al MIBACT.
Come docente di danza contemporanea ha collaborato con l’Université Grand Sud a Marsiglia, con il Centro Coreografico Nazionale di Orleans, con il Festival Inequilibrio di Armunia, con l'ATCL (Circuito teatrale del Lazio). È docente di danza contemporanea presso il Liceo Coreutico Regina Margherita di Palermo.

 

Roberta Nicolai
Regista e autrice. Dal 2003 al lavoro di ricerca affianca la realizzazione di eventi e progetti artistici dedicati alla scena contemporanea.
Dal 2007 è direttrice artistica del festival delle arti sceniche contemporanee Teatri di Vetro, giunto nel 2021 alla 15^ edizione, sostenuto da MIC, Regione Lazio e Roma Capitale. Dal 2008 al 2011 ha ideato e diretto due bienni del progetto OFFICINA e OFFICINA1011, Cantiere di creatività contemporanea nella Regione Lazio, progetto vincitore del Bando Officine Culturali dell’Assessorato spettacolo, cultura e sport della Regione Lazio. Dal 2018 cura l’ideazione e la realizzazione di progetti di divulgazione scientifica che coniugano pratiche e teorie: La città lontana, Il silenzio delle sirene, entrambi con il contributo di Roma Capitale. Dal 2020 dirige il progetto triennale VIVA, vincitore del Bando Eureka! 2020-22.
Dal 2015 svolge attività di tutoraggio artistico all’interno di residenze: Verdecoprente in Umbria, Bando CURA Genova e Brescia, Periferie artistiche a Tuscania (VT). Nel 2017 ha preso parte insieme a Attilio Scarpellini dell’Osservatorio critico diretto da Giulio Sonno al Centro Santa Rita a Foligno. È coordinatore artistico nel progetto Heresies presso il Grotowski Institute a Wroclaw, Polonia a febbraio 2016. Nel 2018 è docente di drammaturgia della danza all’interno di Creative Teaching Corso di aggiornamento professionale per insegnanti di danza e coreografi; di progettazione presso la Scuola professionale Accademia Cassiopea. Nel 2019 è docente all’interno di Transiti Energetici di Artemis danza, Esercizi di regia, Palcoscenico delle arti attoriali; consulente drammaturgico per compagnie Bartolini/Baronio, Leviedelfool, Compagnia Giovanna Velardi; tutor del progetto ELP di Paola Bianchi.
Ha lavorato negli anni ad approfondire e dettagliare la conoscenza diretta dei processi artistici della scena del contemporaneo ideando progetti specifici, quali singolare/plurale, WIP Work in process, PiTTi Piccoli testi non solo teorici. Molte le interviste e gli interventi pubblicati: Teatro di ricerca, Eterodirezione, Mash-Up, Hamlet, Audiovisivo sullo spettacolo To be or not to be Roger Bernat di Fanny&Alexander, rivista internazionale Performing Arts Journal. Il discorso parlato dal corpo in Pasolini e il teatro, a cura di Stefano Casi, Angela Felice, Gerardo Guccini, Marsilio 2012. Estrazione. Innesto in Testimonianze ricerca e azioni, volume undicesimo a cura di Clemente Tafuri e David Beronio, Akropolis libri 2020. Oscillazioni in Testimonianze ricerca e azioni, volume decimo a cura di Clemente Tafuri e David Beronio, Akropolis libri 2019. Fare in Testimonianze ricerca e azioni, volume quarto a cura di Clemente Tafuri e David Beronio, Akropolis libri 2013. Un luogo è molte cose in Palladium, cantiere di futuro e innovazione, pubblicazione per i 10 anni di gestione Fondazione Romaeuropa-Università Roma Tre.
Ha sperimentato continuativamente la didattica teatrale all’interno della propria compagnia e in diversi contesti: in campi rom, in Africa, in molte scuole del territorio di Roma. È stata docente di recitazione presso il Centro Internazionale La Cometa (1998-2003) e il Centro Sperimentale di Cinematografia (2002/2003).
Per l’impegno dimostrato su livelli differenziati di creatività nell’ambito del contemporaneo nel 2011 riceve il Premio nazionale Kilowatt-Ubulibri come migliore giovane curatore della scena contemporanea per essersi distinta per la qualità del proprio lavoro, per le idee messe in campo e per la forza della propria proposta artistica.

Pubblicato in Eventi
Sabato, 01 Maggio 2021 12:50

Giulio a Conformazioni Festival 2021

Giuseppe Muscarello / Muxarte

Giulio

ideazione e movimenti Giuseppe Muscarello
creato con Giuseppe Provinzano
voce/performer video Chiara Muscato

In un connubio tra letteratura, movimento e arte visiva, la narrazione scorre per successioni cronologica di avvenimenti e vicende ambientate dentro casa. Senza riferimenti storici, con il testo liberamente ispirato al racconto “Mio Marito” di Dacia Maraini, questa pièce vuole essere una testimonianza letteraria della condizione subalterna in cui sono state tenute le donne da tempi immemorabili

 

domenica 30 maggio h 17.30 / 18.00 / 18.30
Spazio Franco
Cantieri Culturali alla Zisa Via, Paolo Gili - Palermo

nell'ambito del festival CONFORMAZIONI, DANZA E LINGUAGGIO CONTEMPORANEI

Pubblicato in In scena

Muxarte - Giuseppe Muscarello

Pupi siamo

di Giuseppe Muscarello
con Jessica De Masi

Un corpo che segue una partitura coreografica frammentata che si espande formando linee di confine disarticolate e policentriche; che rimandano ad antichi retaggi popolari. Un indagine sul gesto del pupo ma anche una domanda sul suo contenuto emotivo. Il tentativo di rendere accessibile antropologicamente il binomio uomo/pupo.
Tutti gli esseri umani sono pupi, ‘personaggi’ più che individui veri e propri. I ‘pupi’, naturalmente, non sono tali per loro scelta, secondo la teoria pirandelliana, bensì è il divino che, calandosi nel mondo dei fenomeni, delle forme, li produce. Ogni ‘uomo-pupo’ non è felice della sua condizione limitata, e soffoca nella prigione del suo personaggio, detestandolo egli stesso. Tuttavia ognuno difende la sua ‘maschera’ con le unghie e con i denti disposto a tutto pur di conservare al suo ‘pupo’ una parvenza di rispettabilità, di credibilità, nonché di esistenza.

domenica 30 maggio h 17.30 / 18.00 / 18.30
Spazio Franco
Cantieri Culturali alla Zisa Via, Paolo Gili - Palermo

nell'ambito del festival CONFORMAZIONI, DANZA E LINGUAGGIO CONTEMPORANEI

 

 

Pubblicato in In scena
Mercoledì, 01 Luglio 2020 13:27

Un po' di più selezionato da tre festival

UN PO' DI PIU' rientra nei nove titoli che andranno a comporre la Selezione Visionari 2020 del KILOWATT festival 2020. Visionari ha selezionato 9 spettacoli su 370 proposte artistiche, inoltre lo spettacolo del duo è tra i 4 spettacoli selezionati, tra quasi 200 proposte, dal festival per CrashTest (il 5 settembre a Valdagno)), a da ACT festival Bilbao 2020 (dal 4 al 7 novembre 2020), spuntandola su 717 proposte inviate da 40 paesi diversi.

Ottimi risultati per UN PO' DI PIU' di Bernabeu/Covello che fino ad oggi ha collezionato: Premio Critica Roma Fringe Festival 2019, Premio Spirito Fringe Roma Fringe Festival 2019, Premio Speciale OFF Roma Fringe Festival 2019, Premio Miglior Spettacolo Minimo Teatro Festival 2017, Premio Giuria under 25 Twain_DirezioniAltre 2017, Menzione Speciale Presente e futuro 2017.

Pubblicato in Eventi
Venerdì, 31 Gennaio 2020 15:06

Un po' di più alla rassegna Pubblico non Privato

Bernabéu / Covello

Un po' di più
di e con Zoé Bernabéu e Lorenzo Covello
luci di Paride Donatelli
musica di Stefano Grasso
produzione Muxarte / Pindoc
con il contributo di Mibact e Regione Siciliana
con il sostegno di: Piccolo Teatro Patafisico, Spazio Franco, Teatro Ditirammu
Premio Critica Roma Fringe Festival 2019
Premio Spirito Fringe Roma Fringe Festival 2019
Premio Speciale OFF Roma Fringe Festival 2019
Premio Miglior Spettacolo Minimo Teatro Festival 2017
Premio Giuria under 25 Twain_DirezioniAltre 2017
Menzione Speciale Presente e futuro 2017

sabato 22 febbraio h 21.00
Spazio polivalente Beatnik, Via Montale 6 - San Benedetto Po (MN)

Nell’ambito della rassegna Pubblico non Privato

info e prenotazioni: Tel 389 2374564 ! E-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Pubblicato in In scena
Pagina 1 di 3

RICERCA AVANZATA

Per ricerche più mirate puoi usare i seguenti filtri (uno solo, più di uno o anche tutti).

Data

Luogo