Stefano Fardelli

fotografie Reuven Halevi

Stefano Fardelli, nato a Genova il 28/10/83, è danzatore, coreografo, insegnante e direttore artistico di EurAsia Dance Project. Nel 2004 si diploma presso l'accademia M.A.S., sotto la direzione artistica di Susanna Beltrami a Milano; successivamente si perfeziona presso altri centri coreografici e compagnie residenti in Europa. Tra le collaborazioni nazionali e internazionali ricordiamo l'Opera di Berlino, BBc e The Place (Uk), Opera Reale Filandese, Les Gens d’Uterpan, English National Opera, Benedetta Capanna ecc.. . In Europa le sue produzioni sono supportate dall’ Ass. Cult. Pindoc Onlus & Compagnia Excursus e da Dance Haus le quali entrambe sono sostenute dai Beni Culturali. 

In Asia invece e´supportato da

Attakkalari Centre For Movements Art di Bengalore e dall´Ambasciata Italiana di Mumbai in India. Coreografa "Chi sei?" con i danzatori dell’accademia M.A.S. per il Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano in collaborazione con l’Accademia di Brera. Il solo Svarupa-vyakta e’ selezionato tra gli altri da Festival Ammutinamenti Vetrina Anticorpi XL 2014, Maidans Lorenskog Dance Festival 2015 a Oslo in Norvegia, Teatro Comunale di Ferrara, Festival Internazionale di Danza delTeatro di Huesca 2015 in Spagna, Avayava Festival 2016 in India  e vincitore del secondo premio del Gdansk International Festival Solo Dance Contest 2014 in Polonia. Ideatore e coreografo dei due video di video-danza Day Off e Dear Sofia: il primo ospite in molti Festival in Italia e Uk e vincitore di una menzione speciale al Festival Internazionale Il Coreografo Elettronico 2011, il secondo ha aperto il Gdansk International Festival 2015 e selezionato tra gli altri da Selezione Ufficiale del FIVC Festival Internazionale di Videodanza 2015 del Cile e per il Kgaf Festival 2016 in India. Lo spettacolo Namu per 20 danzatori gli è commissionato dal  Gdansk International Festival 2015 in Polonia ed il CRM, l’Accademia Santa Cecilia e l’ Accademia Nazionale Di Danza di Roma commissiona lo stesso spettacolo per un solo nel 2015. Nel 2016 nasce Foreigners in collaborazione con la coreografa norvegese Tone Martine Kittelsen e con il supporto anche di Performing Arts Hub of Norway. Links, invece, per 45 danzatori, e’ commissionato da Attakkalari Centre for Movements Arts e supportato dall’Ambasciata Italiana di Mumbai, con debutto a Bengalore e tournèe in India nel 2016 e  premiere europea a Milano aprendo il Festival Exister 2017 al Teatro Franco Parenti danzato dagli studenti della DanceHaus. Il 2017 e’ l’anno di Hugs in Space creato per la Galleria Nazionale delle Arti Moderne di Bengalore e “98288” entrambi danzati da 40 danzatori. From “I” To “A” By Eleven Movements e’ invece un duetto ballato con un danzatore indiano. Tutti e tre gli spettacoli sono sostenuti dall’Ambasciata Italiana di Mumbai e dal centro Attakkalari di Bengalore, India, dove hanno anche avuto il loro debutto. Nel 2010 lavora per il regista di Hollywood Mike Figgis. Nel 2014 debutta al cinema tra i protagonisti del nuovo film del regista Stefano Tummolini. Protagonista di corti e mediometraggi in Italia e Uk. Lavora come modello in Italia, Inghilterra e ballerino per televisioni, pubblicità e videoclip internazionali. Insegna portamento in Italia, tecnica Feldenkrais e danza contemporanea come docente ospite per compagnie, teatri, festivals, programmi di perfezionamento e danzatori professionisti  in tutta Europa, tra cui il The Place di Londra, ed Asia. Selezionato dal Ministero della Gioventù tra i talenti italiani che rappresenteranno l'Italia nel mondo.

CONTATTI
+39 3398579090
+91 7760997147
infopaolabianchi@gmail.com