Valerio De Vita

fotografie Cristiano Castaldi - Maria Cristina Valeri

Valerio De Vita, laureato primo e secondo livello all’Accademia Nazionale di Danza in Discipline Coreutiche indirizzo Danza Contemporanea, collabora dal 2007 come coreografo, assistente alla coreografia e danzatore con la Compagnia Excursus. Fin dalle sue prime creazioni ha cercato di scoprire e riaffermare obbiettivi, desideri, complicità o diversità, aspettative e mediazioni, attraverso il linguaggio del corpo in continuo collegamento con la propria anima, prediligendo un teatro di danza che risente di esperienze di formazione con Ana Laguna e Pompea Santoro, dirette collaboratorici di Mats Ek, e del Gaga, studiato con danzatori della Batsheva Dance Company. I suoi lavori sono prodotti con il sostegno del MIBACT, dal 2018 da PinDoc, precedentemente dall'Ass. Cult. Excursus Onlus di Ricky Bonavita e Theodor Rawyler. De Vita ha vinto diversi premi, fra i quali il 2° Premio del concorso internazionale di coreografia "Premio RomaDanza 2015" XIV edizione per "ScontrINcontri" con la musica originale di Massimiliano Cerioni e la coproduzione del CRM Centro Ricerche Musicali. Questo lavoro e gli assoli "Wild-eyed" e "Giglio di mare" sono stati presentati in festival e rassegne fra cui Kuopio Dance Festival, Finland; Festival ArteScienza, Roma; Quelli che la danza, Salerno; Invito alla danza, Roma; Il gesto e l'anima, Torino; Festival Visioni all'Aquila; TenDance, Latina; Festival di Teatro Sociale CassinOFF; Oltre la linea, Napoli. Dopo lavori più brevi ha presentato nel 2016 "L'Alchimista bianco", spettacolo di danza contemporanea per bambini, regia Maurizio Stammati, coprodotto con il TBB Teatro Bertolt Brecht di Formia con il sostegno del MIBACT e della Regione Lazio. Come danzatore ha collaborato oltre alla Compagnia Excursus con il Celli Contemporary Ballet, Botega Dance Company e la Compagnia Il Cerchio e il Centro per spettacoli e tournée in Italia, Finlandia, Spagna, Svizzera, Russia e Stati Uniti.

CONTATTI